Mafia-‘ndrangheta: arrestati superboss

Italy


REGGIO CALABRIA – Importanti arresti nell’ambito della malavita organizzata. Il capo mandamento del rione Brancaccio di Palermo Giuseppe Graviano, fedelissimo di Totò Riina, e Rocco santo Filippone, legato alla potente cosca di ‘ndrangheta dei Piromalli di Gioia Tauro, sono i superboss arrestati nell’operazione della Polizia di Stato quali mandanti degli attentati ai danni dei carabinieri compiuti nel 1994 a Reggio Calabria.

Graviano, capo del mandamento mafioso di Brancaccio, coordinatore delle cosiddette “stragi continentali” eseguite da Cosa Nostra, è attualmente detenuto in regime di carcere duro. Filippone, 77 anni, di Melicucco, era a capo del mandamento tirrenico della ‘Ndrangheta all’epoca degli attentati ai carabinieri.

A quest’ultimo, la Dia di Reggio Calabria contesta anche il reato di associazione mafiosa per essere ritenuto, anche attualmente, l’elemento di vertice della cosca Filippone, direttamente collegata alla più articolata e potente cosca Piromalli di Gioia Tauro.

Articles You May Like

Foggia, cavallo travolge 78enne alla corsa dei buoi
Van strikes pedestrians on busy Toronto street
Governo, al via le consultazioni di Fico per intesa M5s-Pd
Molfetta, per il Papa si attendono 40mila persone
Esecutivo, Berlusconi: mai detto Governo col Pd

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *