Delrio: "Il Governo impugnerà i condoni facili contro l’abusivismo edilizio"


“Quando sento parlare di Italia dei condoni mi sembra di essere tornato indietro di vent’anni. Davanti a numeri sempre più impietosi sugli scempi edilizi, non possiamo permetterci alcuna distrazione: abbiamo appena impugnato la legge della Campania sui cosiddetti ‘abusi di necessità’, siamo pronti a fare lo stesso con tutte le altre norme regionali ispirate a principi diversi da quelli dell’interesse nazionale” ha dichiarato, in un’intervista a la Repubblica, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio “Non metto in dubbio la buona fede delle Regioni e cerco sempre di evitare qualsiasi contenzioso. Mi rendo conto che si tratta di provvedimenti che cercano di rispondere alle esigenze dei cittadini, ma esistono limiti su cubature e incidenza sul territorio che non possono essere superati. Non sono tollerabili difformità di vedute tra Stato ed enti locali, soprattutto su temi come quello dell’abusivismo edilizio. Il vero deterrente sono le demolizioni: se chi commette un abuso perde il possesso del bene e lo vede distruggere, ci penserà cento volte prima di commetterne un altro. È anche una questione di cultura della legalità, sulla quale evidentemente non si è mai investito abbastanza. Il sindaco di Licata, a suo modo, è un eroe: gli hanno bruciato la casa, è costretto a muoversi con la scorta e malgrado tutto non ha mai fatto un passo indietro. La solidarietà è scontata, ora la politica però deve fargli sentire davvero il suo appoggio. Angelo Cambiano è un esempio per gli altri primi cittadini, spero che non molli e continui la sua battaglia di civiltà. Non è lui che deve andarsene ma chi quel territorio l’ha saccheggiato e sfregiato per troppi anni. Ma non è solo un problema di legalità, che pure è fondamentale. La vera questione è quella della sicurezza: chi vive in una casa abusiva deve sapere che ha molte più probabilità di morire per colpa della scarsa qualità del cemento, degli scempi che hanno alterato il suolo, di un piano rialzato costruito senza rispettare le norme. L’Italia è un paese sismico, lo sappiamo bene. Abbiamo pianto troppe vittime sepolte dalle macerie di una abitazione tirata su nell’illegalità. È ora di dire basta”.



Source link

Articles You May Like

Milano: martedì 17 ottobre 2017 visita alla comunità Oklahoma
Harvey Weinstein expelled from Academy of Motion Pictures
Governo: faro su crescita e lavoro giovani, il Cdm approva la manovra
Weinstein: sui social le donne si raccontano attraverso gli hashtag #me Too e #quellavoltache
WWE signs first woman wrestler from Arab world in global push

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *