Catalogna, Puigdemont: "Articolo 155 è attacco di Madrid"


BARCELLONA – Carles Puigdemont definisce il via libera di queste ore all’articolo 155 “un attacco” del governo centrale che così “si pone fuori dallo Stato di diritto”, come lo è “agire impunemente con violenza contro cittadini pacifici” e “perseguitare idee e mezzi di comunicazione” o creare “instabilità económica”.

Il presidente catalano ha dichiarato di voler chiedere un dibattito in Parlamento nei prossimi giorni per rispondere al capo del governo centrale, Mariano Rajoy, sulla sua intenzione di “liquidare” l’autogoverno e la democrazia della Catalogna e la democrazia e per “agire di conseguenza”. Puigdemont ha affermato che il governo centrale, con l’appoggio del Psoe e Ciudadanos, ha inflitto il “più grave golpe” alla Catalogna da quando il “dittatore Francisco Franco” decise la soppressione della autonomia.

“Il governo spagnolo si è proclamato illegalmente rappresentante” dei catalani, ha affermato ancora Puigdemont, assicurando che Rajoy ha inflitto un “golpe” alle istituzioni catalane creando un “direttorio” per guidarle da Madrid. A Barcellona migliaia di persone hanno manifestato nel centro cittadino al grido di “indipendenza” o “TV3 sarà sempre nostra”.



Source link

Articles You May Like

Martina Franca: giovedì 23 novembre Pinuccio presenta ‘TrumpAdvisor’
Face time with May – UK listens to bankers' Brexit worries
Cisternino: giovedì 23 novembre presentazione del libro ‘Ombre sulla città perduta’ di Silvano Trevisani
Gerry Adams to step down in end of an era for Irish nationalism
U.S. pressed Saudis to ease Yemen blockade: sources

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *