Le slot machine attive in Italia e i tagli in corso previsti dalla Legge di Bilancio 2018


Dopo l’intesa trovata tra Stato ed enti locali è ormai operativa la nuova normativa che prevede il taglio del numero di slot attive in Italia. Secondo la comunicazione ufficiale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, al 31 dicembre 2016 il numero di slot autorizzate sul territorio della penisola erano 407.080 unità. È questo il riferimento in base al quale il nuovo decreto ha stabilito le percentuali di riduzione, ma il numero delle slot effettivamente attive, cioè quelle in grado di raccogliere giocate all’interno degli esercizi autorizzati, erano un bel po’ di meno, ossia 355.000.

L’ultimo rilevamento risale al mese di settembre scorso, quando sono risultate installate 365.000 slot machine. Sono in tutto undici i concessionari che dispongono delle licenze per questo tipo di giochi con Lottomatica Videolot a guardare tutti dall’alto con 59.000 macchinette (16% di quote di mercato). Al secondo posto Snaitech, società risultante dalla fusione di Snai e Cogetech, con 54.800 slot (il 15% del mercato), mentre sul terzo gradino del podio sale Global Starnet, ex Bplus, con più di 49.700 apparecchi e una quota di mercato del 13,6%. Più indietro Gamenet con 42.400 macchinette, poi Sisal con 33.600 slot machine, Hbg con 31.600, Admiral con più di 26.500 apparecchi e Codere con 21.000. Sotto le 20mila unità le slot a disposizione di Nts Network, NetWin Italia, Cirsa Italia.

Il quadro è in divenire e secondo le ultime indiscrezioni, novità importanti si possono attendere dalla Legge di Bilancio 2018, di cui è attesa la stesura dell’ultima bozza proprio in questi giorni. Tra le novità per il nuovo anno ci dovrebbe essere una proroga onerosa fino al 31 dicembre del 2018 delle attuali concessioni per il Bingo e le scommesse sportive. Entro quella data, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli avvierà n bando di gara per il rilascio delle nuove licenze. Gli introiti in più previsti dall’erario sono di 73 milioni di euro per il bingo, mentre quelli relativi alle scommesse sportive sono stati stimati in 410 milioni di euro.

Che il settore gambling sia ormai dominato dalle slot machine è un dato di fatto. Fino a qualche anno fa facevano quasi da contorno nei casinò, ma ora sono praticamente presenti in tutti i bar e rappresentano anche uno dei giochi più “amati” su Internet. In Italia, oltre il 50% del volume di gioco deriva dalle macchinette, mentre in Rete il volume sale di altri 10 punti toccando quota 60%. A fare la differenza è l’evoluzione tecnologica delle slot machine online, poiché gli sviluppatori sono riusciti a realizzare slot machine in grado di tenere i giocatori incollati allo schermo per lunghi periodi di tempo. Nulla è stato lasciato al caso, perché prima di realizzare una slot online vengono studiati i comportamenti dei giocatori e in base alle loro “risposte” gli sviluppatori seguono delle linee guida. Le slot online hanno dunque molto successo anche perché sono accattivanti, belle esteticamente e trattano un tema noto, come film hollywoodiani, serie TV o tematiche cui i giocatori sono particolarmente sensibili come l’Antico Egitto. La scelta è veramente ampia e le novità spuntano fuori in continuità, con un quadro generale che si conferma così sempre fresco e attraente per vecchi e nuovi utenti.



Source link

Articles You May Like

Queen Elizabeth and husband Philip celebrate 70 years of marriage, quietly
Renzi: "Il futuro è una pagina bianca: ora dobbiamo parlare al Paese"
Zimbabwe's ruling party to hold rally as anti-Mugabe tide rises
Venezuela opposition leader Ledezma flees to Colombia
UK's Hammond seeks answer to voter unrest in new housebuilding push

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *