Carovigno. Pagliara: "Nuovo piano industriale della Carbinia per tutelare i lavoratori e migliorare i servizi della città"


CAROVIGNO – “Quello di Carbinia è un progetto di molti anni fa e tutte le Amministrazione che si sono susseguite hanno cercato di perseguire due obiettivi: tutelare i dipendenti e la loro occupazione e migliorare i servizi per Carovigno” ha dichiarato il consigliere comunale  di Carovigno Antonio Pagliara, componente della Segreteria Cittadina di Direzione Italia.

“Oggi tengo a precisare, senza polemica, che nel 2003 gli ex dipendenti della società Fiorita S.P.A. erano incatenati all’ingresso delle scale del Comune, e all’insediamento del sindaco dell’epoca Sen. Zizza e grazie ai provvedimenti che quell’amministrazione prese all’epoca dei fatti, quei lavoratori hanno potuto mantenere il proprio posto di lavoro ed essere integrati nella nuova società in House, la Nuova Carbinia.  Oggi, a conclusione del Consiglio Comunale, posso affermare anche a nome di tutti i consiglieri, che con il nuovo piano di rilancio potremo avere più servizi e di maggiore qualità, ottimizzando le finanze pubbliche e tutelando, aspetto imprescindibile, i lavoratori. Alla Carbinia saranno affidati anche altre servizi, come la pubblica illuminazione e, invece, i servizi già erogati verranno riqualificati ed incentivati senza costi aggiuntivi per la cittadinanza. Velocizzare, migliorare e snellire le procedure della pubblica amministrazione, internalizzando molto servizi ma tutelando i lavoratori, devono essere priorità del nostro Comune, nell’interesse della collettività. Mi auguro che questo sia un ulteriore primo passo avanti in favore dei lavoratori della società e in nome dell’efficienza”.



Source link

Articles You May Like

Italia Ricette: Cannelloni ai peperoni
Trump and Putin speak by phone
Terrore a Manhattan, forte esplosione al Port Authority Bus Terminal: due feriti
Istat: a ottobre 2017 in calo le vendite al dettaglio
Puglia: 34enne muore dopo l’allenamento in palestra

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *