Terrore negli Usa, sequestratore uccide tre donne in ostaggio e si spara

Italy


di PIERO CHIMENTI – Ha avuto un tragico epilogo, dopo otto ore, il sequestro di tre donne in un ospizio per veterani in California: le tre sono morte insieme al reduce che le aveva prese in ostaggio a Yountville, a nord di San Francisco, nella più grande casa di riposo per militari degli Stati Uniti.

I primi agenti entrati nella struttura al termine di una estenuante e inutile trattativa, hanno ingaggiato un conflitto a fuoco con il sequestratore, che aveva un giubbotto antiproiettile e un’arma automatica,evitando altre vittime. Le donne uccise erano dipendenti della struttura e il sequestratore, un reduce con problemi psichici, era appena stato allontanato dall’ospizio per i suoi comportamenti violenti.

La struttura, che si trova nella contea di Napa, è stata isolata dalla polizia. Sul posto sono giunti anche le forze speciali dello Swat, che data la delicata situazione hanno consigliato agli astanti, tra cui i reporter, di trovare protezione in un luogo riparato.



Source link

Articles You May Like

The Kenyan teenagers tackling female genital mutilation with an app
Firenze, bimbo ucciso dal padre durante lite in famiglia
Allegri: "Ronaldo domani farà gol"
Usa, incendio in tre città del Massachusetts: un morto, 16 feriti e decine di edifici in fiamme
Siria: contraerea abbatte per errore aereo russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *