Habemus Conte, purchè governi

Italy


(credits: Quirinale)

di NICOLA ZUCCARO – Sono da poco passate le ore 22.00 del 31 maggio 2018 quando un Sergio Mattarella visibilmente emozionato nel ringraziare la stampa accreditata al Quirinale lascia la Loggia d’onore fra gli applausi scroscianti rivolti dalla stessa ad indirizzo del presidente della Repubblica. Applausi, al tempo stesso, liberatori e che mettono fine a quelle giornate estenuanti ma cariche di quella tensione e di quella confusione senza precedenti nella Storia della Repubblica.

Si concludono così questi 90 giorni, i più lunghi forse dell’era repubblicana, e che si auspica risultino nel tempo essere stati utili per dare all’Italia un Governo che governi a partire dalle ore 16 di venerdì 1 giugno 2018 (vigilia del 72mo anniversario della nascita della Repubblica italiana), quando i ministri del nuovo esecutivo presieduto da Giuseppe Conte giureranno al Quirinale dinanzi al Capo dello Stato.



Source link

Articles You May Like

Napoli, esplode bombola di gas: 1 morto e 2 feriti
Filippine: Mangkhut fa 25 vittime
Lezzi: "Problemi per il Governo senza reddito di cittadinanza"
Frana la scogliera, turisti feriti dopo la caduta di massi sulla spiaggia incontaminata di Zante in Grecia
Europe could hit tech companies with huge fines over terrorist content

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *