Habemus Conte, purchè governi

Italy


(credits: Quirinale)

di NICOLA ZUCCARO – Sono da poco passate le ore 22.00 del 31 maggio 2018 quando un Sergio Mattarella visibilmente emozionato nel ringraziare la stampa accreditata al Quirinale lascia la Loggia d’onore fra gli applausi scroscianti rivolti dalla stessa ad indirizzo del presidente della Repubblica. Applausi, al tempo stesso, liberatori e che mettono fine a quelle giornate estenuanti ma cariche di quella tensione e di quella confusione senza precedenti nella Storia della Repubblica.

Si concludono così questi 90 giorni, i più lunghi forse dell’era repubblicana, e che si auspica risultino nel tempo essere stati utili per dare all’Italia un Governo che governi a partire dalle ore 16 di venerdì 1 giugno 2018 (vigilia del 72mo anniversario della nascita della Repubblica italiana), quando i ministri del nuovo esecutivo presieduto da Giuseppe Conte giureranno al Quirinale dinanzi al Capo dello Stato.



Source link

Articles You May Like

Google's latest attempt to crack China
Former spy reveals why al Qaeda called off NYC subway attack
Sbarcati i 67 migranti sulla Diciotti, tensioni Colle-Viminale
Trump's written notes spotted on his Russia statement
Tria: "Pace fiscale non significa varare nuovi condoni"

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *