Mattarella: "Potere inebria, servono contrappesi Costituzione"

Italy


ROMA – Nella nostra Costituzione “c’è un sistema complesso di pesi e contrappesi. Perché? Perché – vedete – la storia insegna che l’esercizio del potere può provocare il rischio di fare inebriare, di perderne il senso del servizio e di fare invece acquisire il senso del dominio nell’esercizio del potere”: a sottolinearlo il presidente Sergio Mattarella rispondendo alle domande di alcuni studenti ricevuti al Quirinale.

“La nostra Costituzione consente di superare difficoltà e di garantire l’unità della società anche perché ha creato un sistema in cui nessuno, da solo, può avere troppo potere – ha detto Mattarella -. C’è un sistema che si articola nella divisione dei poteri, nella previsione di autorità indipendenti, autorità che non sono dipendenti dagli organi politici ma che, dovendo governare aspetti tecnici, li governano prescindendo dalle scelte politiche, a garanzia di tutti.

Secondo il capo dello Stato, ci sono, rispetto a pericoli di sbandamenti nella gestione del potere, “due antidoti. Il primo è personale: una capacità di autodisciplina, di senso del limite, del proprio limite come persona e come ruolo che si esercita, un senso di autocontrollo. C’è poi un altro antidoto che è quello di meccanismi di equilibri che distribuiscono le funzioni e i compiti del potere tra più soggetti, in maniera che nessuno, da solo, ne abbia troppo”

La Costituzione, ha aggiunto Mattarella, “conta molto sull’autodisciplina e l’autocontrollo, ma ha messo in campo una serie di meccanismi di articolazione del potere che garantiscono quell’obiettivo. Questo consente anche al Capo dello Stato, al Presidente della Repubblica, di svolgere la funzione di garante del buon funzionamento del sistema in maniera adeguata, ma il merito è della Costituzione”.



Source link

Articles You May Like

China fines faulty vaccine company more than $1 billion
Manovra: spread sale a 311 punti
Italia Cinema: "Papa Francesco – Un uomo di parola"
Istat: "Nel 2016 sommerso e illegalità pari a 12,4% del Pil"
China's economy is growing at its slowest pace since the financial crisis

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *