Gabrielli: mafia un reato da cambiare

Italy


ROMA – “Dobbiamo convincerci tutti che la corruzione è l’incubatrice delle mafie. E invece vedo un atteggiamento da scampato pericolo nei confronti della sentenza sul Mondo di Mezzo”. A dichiararlo il capo della polizia Franco Gabrielli, che interviene a sostegno della tesi della procura di Roma sull’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso.

“Il procuratore capo Giuseppe Pignatone – sottolinea Gabrielli – ha fornito un’interpretazione avanzata del reato. Non credo che in questo processo sia stato sconfitto”. Probabilmente, osserva “bisogna rimodellare la formulazione del reato 416 bis”.

Articles You May Like

Usa, no fondi: scatta lo shutdown
Alle Olimpiadi invernali le due Coree unite da una sola bandiera e un solo team
Di Battista: "In questa fase non serve un referendum consultivo sull’euro"
LDCV: domenica 21 gennaio 2018 "Convertitevi e credete al Vangelo"
North Korea plans military parade on eve of the Olympics, diplomats say

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *