Italia Ricette: Pasta al pesto e gamberi

Italy


Parliamo oggi di un primo piatto: pasta al pesto e gamberi. Si tratta di una combinazione di sapori vincenti: il pesto fatto in casa con l’aroma intenso del basilico dona cremosità e sprigiona una ventata di freschezza unendosi alla carne soda e delicata dei gamberi.
INGREDIENTI
Pasta 320 g
Gamberi 400 g 
Olio extravergine d’oliva 30 g 
Aglio 1 spicchio 
Brandy 50 g
PER IL PESTO ALLA GENOVESE
Aglio 1 spicchio 
Sale grosso q.b. 
Olio extravergine d’oliva 100 g 
Basilico 50 g 
Pecorino grattugiato 50 g 
Pinoli 15 g 
Parmigiano reggiano grattugiato 70 g
PREPARAZIONE
Per preparare la pasta al pesto e gamberi iniziate dalla preparazione del pesto: pulite accuratamente le foglie di basilico con un panno pulito (se non siete certi della provenienza del basilico, potete immergere le foglioline delicatamente in una ciotola riempita di acqua fredda per sciacquarle. Quindi lasciatele asciugare completamente su un panno pulito. Poi prendete un mortaio e pestate l’aglio sbucciato con qualche grano di sale grosso: quando avrete ottenuto un composto cremoso unite le foglie di basilico aggiungendo dell’altro sale grosso. Con il pestello schiacciate il basilico ruotando pestello e mortaio in senso opposto): dovrà uscire del liquido verde brillante dalle foglioline. Aggiungete pinoli e formaggio continuando a pestare. Infine unite l’olio a filo continuando mescolare bene gli ingredienti con il pestello fino ad ottenere una salsa omogenea. Tenete il pesto così ottenuto da parte.
Dopodiché mettete a bollire l’acqua della pasta e quando avrà raggiunto il bollore, salate. Nel frattempo dedicatevi alla pulizia dei gamberi (per un maggiore dettaglio potete consultare la nostra scuola di cucina su come pulire i gamberi). Prendete i gamberi e sciacquateli velocemente sotto abbondante acqua fredda. Poi staccate delicatamente la testa, privateli anche di zampette e carapace, insieme alla coda. Procedete incidendone il dorso e aiutandovi con un coltellino eliminatene l’intestino, facendo molta attenzione a non romperlo. A questo punto i gamberi sono pronti: tagliateli in piccoli tocchetti che terrete da parte.
Prendete ora una padella ampia dal fondo antiaderente, versateci l’olio in cui fare rosolare uno spicchio di aglio intero che appena sarà dorato potrete eliminare facilmente. Unite in padella i gamberi.
Sfumate con il brandy che lascerete evaporare, insaporendo con sale e pepe. Mettete a cuocere la pasta. e quando sarà piuttosto al dente, scolatela (tenendo da parte almeno 2-3 mestoli di acqua di cottura) e versatela direttamente nella padella con i gamberi; aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta per ultimare la cottura e impedire che si asciughi troppo: lasciate andare, mescolando per qualche istante finché non sarà completamente assorbita. Quando sarà pronta, spegnete il fuoco e versate il pesto, unite ancora poca acqua di cottura della pasta se necessario e amalgamate bene gli ingredienti. A questo punto la vostra pasta al pesto e gamberi è pronta per essere impiattata e portata in tavola.
Vi suggeriamo di consumare la pasta al pesto e gamberi appena pronta. Se vi avanza, potete trasferirla in un contenitore chiuso ermeticamente e conservarla in frigorifero per al massimo 1 giorno. Potete conservare però solo il pesto in frigorifero per circa 2-3 giorni anch’esso chiuso in un contenitore ermetico, coprendo la salsa con uno strato di olio.
Sconsigliamo di congelare la preparazione di pasta pronta. Tuttavia se lo desiderate ed avete utilizzato ingredienti freschi e non decongelati, potete dividere il pesto in piccoli vasetti già porzionati e congelarlo per al massimo 1 mese. Per utilizzarlo basterà scongelarlo in frigorifero o a temperatura ambiente.



Source link

Articles You May Like

Thai town rallies behind coach who allowed boys into cave
Malia Delrai pubblica il romanzo ‘Ivan’
Tailandia, in salvo tutti i 12 ragazzi
Melania is the Trump sticking to the script
India now has the 'world's strongest' net neutrality rules

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *