Migranti, Salvini scrive a Malta: "Aquarius a La Valletta, non in Italia"

Italy


ROMA – Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto una lettera di sollecito indirizzata alle autorità maltesi in cui chiede di far approdare a La Valletta la nave Aquarius, con 629 migranti a bordo, essendo quello il “porto piu’ sicuro”. Le autorità maltesi avevano rifiutato l’ingresso in porto della nave Seefuchs con 126 migranti a bordo.

L’imbarcazione, di una ong olandese, aveva seri problemi in mare, a causa del maltempo ma La Valletta si era solo offerta di assisterla senza però concedergli l’approdo. Era intervenuta la Guardia Costiera italiana e la nave era stata alla fine fatta approdare a Pozzallo.

Si tratta dell’ultimo episodio di un lungo contenzioso tra Italia e Malta, il cui comportamento è stato stigmatizzato dallo stesso ministro dell’Interno l’altro giorno: La Valletta “non può sempre dire no a qualsiasi richiesta d’intervento”, ha dichiarato il ministro, che ieri ha ribadito la linea della fermezza assicurando che “on si ripeterà un’altra estate con sbarchi, sbarchi e sbarchi”.

La nave Aquarius di Sos Mediterranee, con personale di Medici senza frontiere, sta facendo rotta verso un porto di sicurezza ancora non assegnato. Tra loro ci sono 123 minorenni non accompagnati, 11 bambini e 7 donne incinte. Sono state complessivamente sei le operazioni di soccorso effettuate. Particolarmente difficile quella di persone su un gommone che si è rovesciato facendo finire 40 migranti in mare. Acquarius ha 



Source link

Articles You May Like

CNN flies aboard a Navy plane that gets a look at China's rapidly expanding presence in the South China Sea. The crew receives multiple in-flight warnings.
Dormire oltre 10 ore al giorno? Può costare la vita
Forte scossa di terremoto in Friuli
Roma violenta, calci e pugni durante rapine: 2 arresti
Borsa: Piazza affari chiude in calo, -0,58%

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *