Dl Dignità, Di Maio: non lo annacquiamo

Italy


ROMA – No a dietrofront sul Dl Dignità. “Il Parlamento deve avere la possibilità di discutere il decreto e di migliorarlo, credo non ci sia bisogno della fiducia ma, lo dico da capo politico del M5s, non arretreremo sulle norme”, ha dichiarato il vicepremier Luigi Di Maio a Radio1 in merito al decreto, criticato da molti settori imprenditoriali che chiedono modifiche in sede di conversione. Migliorare significa aggiungere” e non “annacquare”, dicendosi aperto a emendamenti per “eliminare qualche altra scartoffia burocratica per le imprese o aumentare le pene per le aziende che delocalizzano”.



Source link

Articles You May Like

Istat: "Nel primo trimestre del 2018 in calo i prezzi delle abitazioni"
Mondiali: anche Salvini a finalissima con Putin e Macron
Regal conclusion: The Queen welcomes the US President
Boys see parents for the first time since rescue
14 luglio 1948, Togliatti ferito da una P38

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *